Currently reading

Quando cala il buio
Massimiliano Bellezza
La saga di Terramare: Il mago-Le tombe di Atuan-Il signore dei draghi-L'isola del drago-I venti di Terramare-Leggende di Terramare
Ursula K. Le Guin
Touched
Elisa S. Amore

Il gioco proibito. La casa degli orrori

Il gioco proibito: La casa degli orrori - L.J. Smith, Milvia Faccia Se qualcuno vi chiedesse quale sia la vostra paura più grande, voi cosa rispondereste? Io personalmente non lo so. Come tutti, ho delle cose che mi mettono paura, ma quale tra tutte è quella che potrebbe farmi impazzire? Posso dire che ho paura dei ragni e tanti altri insetti. Posso dire che ho paura delle altezze. Posso dire che, in certe notti ho paura del buio in camera mia, sopratutto se sono da sola in casa... ma se dovessi sceglierne una, non saprei come fare...
Qui, troviamo ben sette paure differenti, create dai personaggi del racconto.
Il gioco all'apparenza sembra un pò infantile. Una casa simile a quella delle bambole, sette pedine dotate di un fogliettino, il "cattivo" con i suoi due servitori, un mazzo di carte e un giuramento da fare.
Fin da subito però parte male, perchè in realtà, quello non è un gioco ma ben sì la realtà.
Così parte il tortuoso e pericoloso cammino. O vinci e vivi o perdi e muori.
Un gioco creato a misura per Jenny, la nostra protagonista. Sarà lei che dovrà auitare i suoi amici ad affrontare i loro incubi e raggiungere incolumi la cima della casa prima dell'alba se vuole salvare se stessa e tutti gli altri...
Per un pò mi sono chiesta perchè. Perchè il gioco era fatto per lei? Poi c'è stata la rivelazione. L'Uomo Ombra, il cattivo, è innamorato. Ebbene si. Per me è stata una rivelazione. Per quanto sia un libro pauroso, il tutto è incentrato su un argomento opposto. L'amore.
Difficile da credere, anche perchè siamo abituati a parlare di amore sincero, compassionale, dolce... insomma, qui non le troviamo queste cose ma se si guarda attentamente, c'è.
Julian, crea tutto quello, solo per far sì che Janny diventi sua. Non è romantica una cosa del genere?!
Il suo sentimento è vero, lo si capisce. Senza il suo permesso lui non può fare nulla e quindi, a costo di raggirarla, cerca di farla sua. Ok, si è una cosa un pò... dura. A tutte piace essere corteggiate e di certo non aggirate ma... mi dà molto l'idea di essere un sentimento forte, convinto.
Credo sia il primo libro in assoluto dove prendo le difese del protagonista Cattivo.
Lei non mi è piaciuta da subito. Penso sia una cosa "a pelle". La trovo stupida, non saprei definirla in altro modo. Alla fine poi, l'avrei strozzata.... mi viene un nervoso....
Sono però curiosa per il secondo! Penso che lo prenderò presto ^^ anche perchè, antipatie a perte l'ho trovato molto carino!